AreaZelig
Giovedi
 
Sergio Sgrilli
In quanti modi si può chiudere, lasciare, salutare un grande amore? E quale brano musicale ha sigillato quel ricordo? “Prendila così” è un tuffo tra le più belle canzoni che i grandi cantautori italiani hanno dedicato a storie finite. Un bagno nella nostalgia esorcizzata da monologhi leggeri e divertenti su storie surreali, di vita vera, di coppia e ciniche elucubrazioni sul “e vissero felici e contenti!” perché ogni antica lacrima possa diventare un nuovo sorriso, perché nessuno ci può vietare di cantare anche mentre il cuore cade a pezzi!

Un nuovo Sergio Sgrilli più consapevole e maturo, più in pace con “l’essere considerato musicista tra i comici e comico tra i musicisti”, che non ha paura di mostrare tutti i suoi colori. Stavolta lascia riposare la sua chitarrina per imbracciarne una vera, per tornare al suo primo vero amore nella formula della “Narrazione in Canzone”
Se “Prendila così” è una palese citazione del brano di Battisti/Mogol, Sgrilli si propone come un “intonato Caronte” per un viaggio musicale che spazia tra Tenco e Capossela, toccando Dalla e De Gregori, dal mondo acustico di Bennato, fino a quello elettronico dei Subsonica!

Si ride! Si canta! Si Pensa! Si ricorda! Si sorride! Si vive! Pensaci: non poco per uno show composto da un uomo e la sua chitarra…


>>> Newsletter <<<

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere News e promozioni.
* Tutti i campi sono obbligatori.

Ho letto e accetto le condizioni di utilizzo dei dati e la Privacy Policy