AreaZelig
Domenica
03  Lug
Pilloni e Santonastaso in "La Pugna e la Pipa"
Ore 21:15

POSTO UNICO € 15.00

Biglietti disponibili sul circuito




Per informazioni CLICCA QUI
MUNDIAL 82- Un mondiale per sempre

La caratteristica principale di “MUNDIAL 82 -LA PUGNA E LA PIPA” è che è tutto vero! Niente di quello che Pilloni e Santonastaso raccontano è frutto di divagazioni fantasiose né tantomeno romanzate. I Mondiali di Calcio di Spagna del 1982 andarono ESATTAMENTE così. Quel Mundial è stato un'avventura che ha segnato un'intera generazione: ancora oggi ci si divide in quelli che c'erano e quelli che non c'erano, quelli che quella avventura l'hanno vissuta e quelli che se la devono far raccontare. Da Pilloni e Santonastaso, appunto, e con le parole e le immagini di allora.

Lo spettacolo è ispirato al libro “Dov’è la vittoria “ di Vittorio Sermonti .Scritto con una fedeltà assoluta ai testi di allora, recitato come una partita di calcio veloce e senza tregua, messo in scena con lo sguardo commosso di chi c'era, “Mundial 82 – La pugna e la pipa” ha come veri protagonisti i calciatori di quella squadra, il loro Mister, Enzo Bearzot e l'allora Presidente Pertini, le cui gesta rivivono nelle parole appassionate dei due “calciattori” Pilloni e Santonastaso.



>>> Newsletter <<<

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere News e promozioni.

Il titolare del trattamento dei dati personali è Zelig Media Company S.r.l. ai sensi della presente Informativa Privacy.



* Tutti i campi sono obbligatori.

Dichiaro di essere maggiorenne e Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l'invio a mezzo email di newsletter di Zelig Media Company S.r.l. a mezzo e-mail con informazioni commerciali e promozioni dei prodotti selezionate anche mediante Profilazione (v. punto 1.6 Informativa Privacy).
Zelig Media Company S.r.l. informa che il consenso può essere revocato in qualunque momento tramite invio di specifica e-mail al seguente indirizzo zeligmedia@legalmail.it o esercizio dell'out-put presente nella newsletter. Tale revoca non pregiudica la liceità del trattamento basata sui consensi precedentemente prestati.